01.06.2016| Ricerca: Orto dell’aborto I, work in progress

Mya Lurgo, Orto dell’aborto, bozzetto (dettaglio), 2016


ORTO DELL’ABORTO

Vita in arrivo
Vita in partenza
Vita in SOSpeso
 
L’amo con passione la vita, mi spiego? Sono convinta che la vita sia bella anche quando è brutta, che nascere sia il miracolo dei miracoli, vivere: il regalo dei regali. Anche se si tratta d’un regalo molto complicato, molto faticoso, a volte doloroso.
(Oriana Fallaci, Lettera a un bambino mai nato)
 

#workinprogress #bozzetto1_0 #LOVElightart

 

INFO TECNICHE: Tela 150×150 cm, pittura tecnica mista, oro, LED – puntini luminosi ascendenti progressivamente e altrettanto progressivamente discendenti. Software.


“La vita non è in discussione
i bambini non nati vivono altrove.
Abortire spesso è un rimandare a momenti più favorevoli,
ma il tempo reale è ora, non domani.
L’esperienza di venire al mondo è una scuola per tutti.
I ruoli sono relativi e temporanei.
Le decisioni invece restano.
I rifiuti restano.
La paura resta.
Portiamo con noi ogni no.
Ogni carezza non data.
Ogni legame spezzato.
La vita da l’idea di essere una cosa propria, privata
e come oggetto spesso è trattata ma, in realtà
è una luminosità abbagliante
che solo chi ama può comprendere”
 

(The Golden Book VI, 2016)


Mya Lurgo, Orto dell’aborto, bozzetto (dettaglio), 2016

Vedi anche: myalurgo.ch/it/blog/2035-23-08-2016-morto-e-risorto