Fil Rouge | Amsterdam Light Festival 2017

“Il filo, mezzo che collega tutti gli stati tra loro e al loro Principio” (R. Guénon)

L’opera Fil Rouge è pensata per essere installata, con moto circolare e chiuso, in Wertheimpark.
I visitatori, passeggiando ognuno con il proprio ritmo, i propri pensieri e la propria storia, sono silenziosamente accompagnati nel percorso – simbolo del viaggio della vita – da questa presenza luminosa, che come un file rouge – filo conduttore – relaziona ogni individualità a un più elevato concetto che tutti accomuna: l’umanità.

EXISTENTIAL, il tema del festival, è espresso nell’opera attraverso il fil rouge: simbolo di comunicazione, interconnessione e legame che lega la realtà del singolo individuo alla famiglia umana.


Accatelier 2016 | 16.09 – 18.09.2016


AccaAtelier è l’evento annuale dell’associazione ACCA dedicato agli artisti e ai loro atelier; mostra collettiva, convegno, studi aperti da visitare in tutto il centro della città e, come ospiti, artisti internazionali da conoscere.
Nel 2013 i fondatori dell’associazione ACCA sono stati ospitati dall’Association Chateau de Servière di Marsiglia per partecipare alla 15a edizione di Ouverture d’Ateliers d’Artiste, un’iniziativa che ha coinvolto più di 50 studi e 300 artisti francesi, italiani e portoghesi invitati ad esporre le proprie opere negli ateliers locali. Da questa coinvolgente esperienza marsigliese è sorto il desiderio di avviare anche a Torino un progetto di rete e di scambio culturali in una dimensione europea.
Nasce così AccaAtelier, evento annuale della durata di due giorni, che apre le porte degli studi degli artisti al grande pubblico. Artisti, curiosi, appassionati d’arte, possono avere accesso agli spazi-laboratorio per assistere a ciò che una mostra non mostra: il percorso creativo che conduce all’ideazione e alla realizzazione di un’opera.
Realtà analoghe, attive in Europa e nel mondo, hanno già avviato collaborazioni con l’associazione ACCA.

Scarica il programma


Verdi Off Festival | 23.09 – 30.10.2016

L’opera Letter to Clara Maffei è stata selezionata per essere esposta all’interno del circuito VIRAL del Festival Verdi OFF: una rassegna di appuntamenti collaterali al Festival Verdi che si propongono di rendere omaggio in modo creativo alla figura del grande compositore stimolando in tutta la città un’atmosfera festosa durante il periodo del Festival, dal 23 settembre al 30 ottobre 2016.



Con_Vivere Carrara Festival | Essere donna senza frontiere

La mostra Essere donna senza frontiere è nata da un progetto artistico per dire no alla violenza e per ribadire il diritto delle donne alla vita, ideato e promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Carrara, con il supporto della Commissione Progetto Donna per le Pari Opportunità del Comune e l’adesione di Centro Antiviolenza Donna Chiama Donna, CIF,  Circolo carrarese Amici della Lirica “Mercuriali”, Coordinamento per il Palazzo Rosso, Coordinamento Donne UIL, UILP, SPI CGIL, Soroptimist International.
Tante le artiste non solo carraresi che hanno raccolto l’invito dell’Assessore alla Cultura Giovanna Bernardini a realizzare una mostra dedicata a questo tema. Le vicende di cronaca così efferate hanno fatto nascere il bisogno di ribadire ancora una volta un diritto che potrebbe sembrare scontato, il diritto delle donne alla vita. A Carrara, città d’arte, con un’alta presenza di artiste donne, questo bisogno non poteva che essere manifestato anche attraverso l’espressione artistica.  L’auspicio, ha spiegato l’Assessore Bernardini, è quello di produrre una sensibilizzazione e una crescita della coscienza diffusa sulla necessità di far nascere un dialogo civile e democratico nel rispetto delle differenze di genere.
Queste le artiste che partecipano all’iniziativa: Giovanna Ambrogi, Tatiana Angelotti, Cristina Balsotti, Francesca Bernardini, Belzy Bertagnini, Daniela Bertani, Luciana Bertuccini, Sara Bonucelli, Liuccia Buzzoni, Maria Capellini, Lella Cervia, Hui Chen, Arianna Cordiviola, Elisa Corsini, Giovanna Dell’Amico, Annalisa Dell’Amico, Maria Rita Dolfi, Sabina Feroci, Donatella Gabrielli, Andretta Germiniani, Simona Giannetti, Carla Giglioli, Valentina Gregoric, Giò Guerri, Maria Grazia Guglielmi, Enwan Kulpherk, Anna Landi, Eufemia Lostrangio, Paola Luciani, Mya Lurgo, Holly Manyak, Daniela Marchetti, Ombretta Marchi, Giuseppina Marini, Graziana Masetti, Sonia Menghi, Monica Michelotti, Maki Nakamura, Stefanie Oberneider, Samantha Woods, Chiara Olmi, Teresa Opretti, Elisabetta Papageorgiu, Masha Paunovic, Silvana Pianadei, Patrizia Pianini, Enrica Pizzicori, Aurore Pornin, Sara Saporiti, Daniela Spaggiari, Sofia Talanti, Daria Tansini, Karmen Tonarelli, Men Yixuan, Sara Zunino.
Simona Bragazzi, coordinatrice del progetto, ha raccolto i tanti progetti espositivi che saranno presentati al pubblico negli spazi dell’ex Ospedale San Giacomo, dove la mostra sarà visitabile da giovedì 8 a domenica 11 settembre, dalle ore 17.00 alle 23.30. La mostra resterà aperta fino al 30 settembre, da giovedì a domenica, dalle ore 17.00 alle 22.00.

Scarica il programma



WILD by ArtAscent | Call

Mya Lurgo, WWW.WeWildWorld, Visual Poetry, china su post it, 2016.
Concorso WILD by ArtAscent

 



Amsterdam Light Festival 2016 | Call

Avrò a cuore il tuo giardino è l’opera ideata da Mya Lurgo e Luciano Maciotta per l’Amsterdam Light Festival, edizione 2016.
I contenuti dell’opera – una mano aperta come un’oasi galleggiante, luci intermittenti come lucciole, dita protese in fasci luminosi dispiegati come rami, linee del cuore accese e occhi svegli – sono omaggio allo Spirito della Terra, della cui Natura e bellezza tutti dovremmo avere rispettosa cura.
Il giardino è il nostro pianeta. Nessuno ha da inquinare, nemmeno l’artista.
Come ospiti graditi occorre attenzione al nostro passo/passaggio, affinché sia innocuo, in armonia ed equilibrio con ciò che ci precede da tempo immemorabile. Essere EcoLogici non significa nulla. Non è questione di logica, ma di cuore: “avere un cuore per avere a cuore”.
Ancora oggi, imparare l’umanità è tutto, magari meditando come nei noti giardini zen “Karesansui”: simbolo minimalista dell’essenziale coltivazione dell’anima… in memoria dell’Eden?

Avrò a cuore il tuo giardino
cuore
per ogni singolo petalo, stelo, foglia o goccia di rugiada
cuore
per ogni nido, ape o formica
cuore
di accarezzare terra e cielo nel ricordo di chi sei
Avrò a cuore il tuo giardino
cuore
per ogni coccinella, lucciola, margherita o filo d’erba
cuore
per ogni seme, bruco in volo di farfalla
cuore
di preparare il benvenuto al tuo ritorno
Tutto ti attende sai? Anch’io.



List í ljósi Festival | 19 – 20 Febbraio

On the 19th & 20th of February 2016, List í ljósi festival will turn on the light for the first time in Seydisfjordur. This is a free outdoor art event that is community driven and family friendly. Transforming Seydisfjordur town into an illuminated buzzing hub of activity. The Eastern Iceland town will light up with curated artworks by international and local artists, ranging from installations, projections and performances to large-scale immersive experiences.

Friday 19th February: LIGHT FESTIVAL SYMPOSIUM
Saturday 20th February: OUTDOOR ART TRAIL 8pm – MIDNIGHT

www.listiljosi.com

 



03.12.2015 | EBOOK
Mya Lurgo, Out of the Blue. L’Immateriale di Yves Klein incontra l’acentrismo

Vent’anni di ricerca artistica e spirituale:

Out of the Blue
L’immateriale di Yves Klein incontra l’acentrismo

La Mya prima antologica 🙂
Potrete scaricare l’eBook qui:
Apple store • itunes.apple.com/it/book/out-blue.-limmateriale
Amazon • www.amazon.it/Blue-LImmateriale-Klein-incontra-lacentrismo-ebook

Tenete presente che al momento, per visionarlo occorre un dispositivo Apple: iPhone, iPad o Mac.

Colgo l’occasione per dire #ThankUturn a: Omar Antonelli per il sostegno e il Bene di sempre, Alessia Ballabio, Paolo Cappelletti, Anna Mazzucco e Bruna Mimo.
Chi trova un amico trova un tesoro e io sono ricchissima.
Grazie amici cari, siete stati una vera risorsa.

Buona lettura,
Mya Lurgo