Mya Lurgo | Portfolio di Arte Sacra

“Chi può dire dove finisce l’aria e comincia il Cielo?”

L’arte è sacra quando può farsi veicolo dell’Immateriale e quando può religàre – tenere insieme – senza ismi accentratori i plurimi linguaggi delle religioni, delle filosofie, dei misticismi e delle scienze.


IN OPERA

Sull’Immateriale
Le immagini di arte digitale, pezzi unici, possono essere proiettate oppure stampate in alta definizione su metacrilato e incorniciate (light box) progettando l’illuminazione interna a LED con una tecnica particolare, l’intaglio al laser, il quale permette la selezione mirata della diffusione luminosa lungo precise scanalature, ideate per esaltare i particolari dell’opera.

Sull’impermanenza
Vetrino dipinto a mano, inserito in un proiettore girevole e proiettato a parete o soffitto con l’ausilio di una lente d’ingrandimento. L’opera varia da 1 a 2 metri di diametro, in movimento lento continuo. Il ribollire di bolle all’interno fa sì che l’opera si presenti sempre nuova a ogni rotazione. Il video renderò meglio l’idea: www.youtube.com/watch?v=y7L3rmd50Hs

 


Mya Lurgo, portfolio di Arte Sacra. Preview, clicca sull’immagine per scaricare il file

 


Mya Lurgo, portfolio di Arte Sacra. Preview, clicca sull’immagine per scaricare il file

 


Mya Lurgo, portfolio di Arte Sacra. Preview, clicca sull’immagine per scaricare il file